L'Associazione

Agli inizi degli anni '90, grazie alla passione di un piccolo gruppo di persone, è sorto a Bari il CAEB, Club Acquariologico Erpetologico Barese. Dopo un periodo di assestamento la registrazione dell'atto costitutivo, come libera associazione culturale senza scopo di lucro, è avvenuta il 30 maggio 1992. Per una decina d'anni il Club possiede le credenziali per potersi configurare come ONLUS.

Attualmente l'Associazione svolge attività tesa allo sviluppo e divulgazione dell'acquariologia e dell'erpetologia in funzione dell'educazione e della sensibilizzazione al rispetto e alla conservazione delle specie allevate e riprodotte in cattività attraverso molteplici iniziative, quali:

-organizzazione di seminari, workshop, incontri scientifici e di divulgazione;

-collaborazione con Enti pubblici e privati, scuole ed organismi nazionali e internazionali che perseguono scopi e finalità affini offrendo servizi e consulenze;

-incentivazione dei contatti tra tutti gli appassionati mediante progettazione di fiere, mostre, concorsi, esposizioni tematiche, escursioni naturalistiche e visite di gruppo: Terraristika Hamm, Impianto Panaque, NapoliAquatica (2013, 2015), Verona Reptiles (2013, 2014), Reptiles Day (2010, 2013, 2014, 2016), Salento Acquari (2005, 2007, 2013) Chelonian Expo, I love Reptiles 2015, 2016 (aprile), 2016 (novembre), Tartarughe Beach (2017), ecc.;

-promozione delle relazioni tra ricerca e impresa, con particolare riguardo alle applicazioni produttive ed al trasferimento di know-how e tecnologie ecocompatibili nel settore dell'acquacoltura ornamentale;

-pubblicazione di un notiziario informativo che è stato successivamente informatizzato, sotto forma di articoli e schede di allevamento, sul sito internet del club;

-raccolta, preparazione e conservazione di reperti naturalistici.

L'impegno sociale del CAEB per la tutela e la salvaguardia della natura e dell'ambiente è reale e concreto: proprio per questo, quotidiani e giornali on-line, quali "La Gazzetta del Mezzogiorno", "Puglia", "Bari Sera", "Barinedita", i Blog e le riviste specializzate "Aquarium", "Il Mio Acquario", "Reptilia" e "Aquariophylia" hanno dedicato più volte articoli al Club per le sue interessanti e molteplici attività. Le iniziative divulgative e culturali dell'associazione sono riportate anche su giornali non strettamente naturalistici, come ad esempio Cosmopolitan (luglio 2002). Da ricordare sono anche le trascorse collaborazioni con il Gruppo Escursionistico Trekking, la sezione cittadina della Lega Ambiente, la F.I.A.S. (Federazione Italiana Attività Subacquee) e, in particolare, con il Nucleo Operativo CITES del Corpo Forestale dello Stato (Comando Stazione Bari bis) per il riconoscimento e l'affidamento di specie esotiche.

Il CAEB è chiamato a collaborare, insieme ad altre associazioni, all’organizzazione di grandi esposizioni al di fuori del territorio regionale, in particolare:

  • a Milano (FilaForum di Assago) per la Prima Mostra-Scambio Italiana di animali e attrezzature da terrario denominata "REPTILIA DAY" (11-12 novembre 2001);
  • a Roma per il "REPTILIA DAY" (26-27-28 aprile 2002);
  • a Roma in occasione del 3° REPTILIA & AMPHIBIA DAY il CAEB ha partecipato con l’esposizione di poster che illustravano le caratteristiche salienti degli Anfibi e dei Rettili, la  classificazione, la pericolosità in caso di morsicatura e i principali motivi della rarefazione delle specie. Tali pannelli sono stati oggetto di riprese televisive da parte di emittenti locali (29 marzo 2003);
  • a Cesena con  il 5° MINI REPTILIA & AMPHIBIA DAY (13-14 novembre 2004);

I numerosi soci del CAEB hanno partecipato alla raccolta dei dati e alla stesura di alcune schede illustrative dell’ATLANTE ERPETOLOGICO DELLA PROVINCIA DI BARI, opera redatta nel 2002 a cura della Societas Herpetologica Italica sezione Puglia.

L’opera di informazione e divulgazione scientifica dell’associazione si è concretizzata inoltre nell’organizzazione di numerose mostre  ed esposizioni a Bari:

L’impegno sociale del CAEB per la tutela e la salvaguardia della natura e dell’ambiente e le sue interessanti e molteplici attività trovano riscontro anche nella  stipula  di  protocolli d’intesa con l’ABAP (Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi) e con il GIEF (Gruppo Italiano di Entomologia Forense).

L’associazione aderisce alla Consulta Comunale dell’Ambiente del Comune di Bari.

Inoltre dal lontano 1995 il CAEB esplica attività didattica e divulgativa mediante Corsi Annuali gratuiti di Introduzione all'Acquariologia e all'Erpetologia, che, dal 2010, unico esempio a livello nazionale, vengono accreditati dalla Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bari, i cui studenti iscritti usufruiscono di ben 2 crediti formativi. Nel 2013 si ottiene anche il patrocinio ufficiale dell’Università.

E' doveroso riportare, come un fiore all'occhiello, le bellissime locandine delle ultime edizioni: 2007, 2008-2009, 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014, 2017.

Ogni anno l'associazione premia con una targa ricordo il Socio che si è maggiormente distinto per impegno e disponibilità.

La storia continua…  e si cercherà di  migliorare  ancora compatibilmente con la disponibilità economica dell’associazione, basata solo sulla quota d’iscrizione dei soci.

Oggi il CAEB è ospite dell’ABAP presso la sede di via G. Petroni 15/F a Bari.

Molti progetti si sono già concretizzati, altri sono in via di definizione e potranno divenire traguardi anche grazie al TUO aiuto: non esitare, quindi, a contattarci (www.caeb.eu; caebonlusfanpage su FaceBook, forum www.acquariofiliapugliese.it)